Guidati dall’amico Angelo, appassionato d’arte e storia salernitana, ci siamo addentrati nei vicoli del centro storico su itinerari turistici e culturali meno noti, ma non di minore interesse, della città.

Oggi il nostro interesse è stato Palazzo Copeta. La storia di questa residenza signorile, che tra l’altro fu anche sede della Scuola Medica Salernitana, meriterebbero ben altra attenzione e cura. La bellezza che ancora si percepisce malgrado la condizione di degrado in cui versa, la spettacolare veduta panoramica della città e del golfo di cui gode dai suoi affacci, rendono molto particolare questa dimora gentilizia. Purtroppo, Palazzo Copeta, oggi offre solo un senso di generale abbandono.

Un pezzo di storia cittadina, un patrimonio architettonico e culturale che invece andrebbe recuperato e valorizzato per offrirlo alla memoria dei salernitani e dei turisti che auspicano di far giungere in città… ma per far vedere loro cosa? Luci di artista?… e poi ?