Binge Watching si, no, forse…

Con Binge Watching, si intende la pratica di guardare programmi televisivi – tipicamente serie TV o saghe cinematografiche – per tempi più lunghi del consueto, ad esempio guardando più episodi o capitoli in successione. Contrariamente a quanto si sostiene, non si tratta di una novità.

Nei primi anni Ottanta, molte TV locali proponevano “maratone” notturne dedicate a un telefilm, a un attore, a un genere cinematografico. La diffusione del VHS ha permesso agli appassionati di collezionare e raccogliere gli episodi della serie preferita e farne scorpacciate tanto nei piovosi e solitari pomeriggi d’inverno quanto in veri e propri Serial Party organizzati con gli amici.

I servizi di Video Streaming oggi in auge, hanno rilanciato e ampliato il fenomeno, suscitando pareri discordanti, sia sul piano artistico, sia su quello psicologico. Alcuni sostengono che, come tutte le pratiche compulsive, il Binge Watching sia il sintomo di un qualche malessere, altri ritengono che non sia poi così diverso dall’immergersi per ore nella lettura di un buon libro.

Come in tutte le cose, probabilmente la verità sta nel mezzo. Va detto però, in tutta onestà, che dopo una giornata particolarmente dura, in un periodo particolarmente sfavorevole… chi potrebbe mai criticare il desiderio di traslocare per un po’ in una “galassia lontana lontana…”