Restart

I mesi di lockdown hanno minato la vita degli studenti sotto ogni aspetto, costringendoli a fare i conti con una vita ferma, in “stand by”. 

Per gran parte degli alunni italiani il tasto “play”, anche se un po’ impolverato, è dal poco stato premuto, segnando l’inizio di un anno che si spera possa esser vissuto senza pause e interruzioni. Intanto, il tasto DAD è pronto ad entrare in gioco in caso di problemi tecnici.  

Si ritorna in classe in uno scenario imperfetto: si parla di perdita del ritmo, di calo della concentrazione, di ansie amplificate e nuove fragilità per i più grandi; la sfida della socializzazione e del distacco dai genitori rappresentano invece gli ostacoli maggiori per i più piccoli.

Eppure, il tasto d’avvio è stato premuto. Arrivare ai titoli di coda un po’ più leggeri è l’obiettivo.