Dopo mesi e mesi di pioggia e cieli grigi, il sole nei Paesi Bassi inizia quasi a diventare una costante.

A primavera inoltrata, con l’aumento delle temperature e l’abolizione dell’avondclock, il coprifuoco delle 22, l’Olanda riprende a vivere di sera nonostante i locali e le terrazze debbano chiudere alle 18.

Le serate di maggio si riempiono di un accenno ad una normalità quasi dimenticata: le luci delle città riprendono ad illuminarsi e riempirsi di facce non necessariamente familiari.

In quel di Amersfoort due ragazzi condividono una bici, chi pedala si fa spazio tra i canali e chi è dietro, da vero passeggero, sorseggia una birra. Sono le 22 e non c’è silenzio. Per strada si passeggia ancora ed è possibile origliare qualche conversazione, la notte ritrova parte della sua natura.

Il tornare a casa è di nuovo una scelta. Bentornata luna, mancavi tanto.