L’Olanda dà il benvenuto alla primavera con un’intera settimana di sole in cui la temperatura ha raggiunto i 25 gradi. 

Non ce lo si fa ripetere due volte, si coglie l’attimo.  

Per strada si sfoggiano pantaloncini e occhiali da sole mentre si ci appresta a raggiungere l’IJssalon più vicino per degustare un gelato in compagnia. Le file raggiungono anche le piste ciclabili, rispettare la distanza di un metro e mezzo costa più spazio del previsto.

Ai ciclisti sempreverdi si aggiungono anche pattinatori amatoriali di tutte le età, finalmente risvegliati da un letargo fatto di freddo e vento. I vicini di casa poi, non si sa per quale strana legge, si riscoprono giardinieri, dedicandosi alla cura di piante ed alberi completamente abbandonati a se stessi fino a quel momento.

I prati sono ricoperti da tovaglie da picnic e nell’aria si espande un’eco di felicità.

Nessuno sa fin quando questa piacevole sorpresa durerà: “Carpe diem” dicono, il latino non potrebbe essere più vivo.

©Paola Di Stefano