“Il mio percorso non è stato semplice, ma non è stato difficile capire dove volevo andare. Mi è bastato seguire la mia passione. Ed eccomi qui!” E’ con un sorriso buono che Marzia ci accoglie nel suo angolo di mondo a pochi chilometri dal mare. E’ qui, nel Cilento, che si prende cura delle sue api. Ne parla come se le conoscesse tutte. E questo ci dà la dimensione di quanto sia grande il suo amore per questi insetti e per quello che è diventato un vero e proprio lavoro. In questo posto magnifico, che lei chiama la sua panacea, ha approfondito le tematiche relative al mondo degli alveari, alla produzione di un miele naturale, libero dalla chimica e rispettoso in primo luogo delle api stesse. Ed è grazie a loro che ha scoperto una nuova percezione del tempo e dello spazio che fluisce con il trascorrere delle stagioni e delle fioriture, in condivisione con i suoi ospiti, ai quali offre accoglienza e cordialità, mostrando volentieri il tesoro custodito in ogni arnia e condividendone racconti e segreti.E così scopriamo che il mondo della api è organizzato in modo perfetto. Ogni ape, che vive in media cinquanta giorni, ha un compito preciso che, nell’arco di questo tempo, cambia, ma che svolge con responsabilità, in una logica di comunità e in funzione al raggiungimento di scopi comuni e alla sopravvivenza dell’alveare stesso. E le api sono importanti nel nostro ecosistema per la sopravvivenza della vita sulla Terra, così come la conosciamo. Esse infatti, nel loro continuo e instancabile lavoro permettono l’impollinazione dei fiori, evitando la loro estinzione. Se questi animali non fossero presenti nel mondo, molte piante e fiori sarebbero a rischio e con loro, lo sarebbe, la vita stessa. Non ci stanchiamo di fare domande a Marzia, ogni curiosità è soddisfatta e i due giorni trascorsi con lei diventano un bellissimo ricordo. Torneremo a trovarti presto!