E’ tradizione antichissima che nelle fiere, gli avventori fossero intrattenuti con esibizioni e allestimenti pensati per suscitare meraviglia. Questo era il compito delle veggenti con la sfera di cristallo, di mimi, illusionisti e animali esotici. Nelle moderne esposizioni, questo è il ruolo affidato a installazioni artistiche che, giocando con i sensi, aprono un varco nell’immaginazione dei visitatori, solleticandone il “sense of wonder”.

In questo campo, Carmine De Rosa è un artigiano di talento. Informatico e web designer per mestiere ha unito le sue conoscenze professionali alla creatività e alle abilità manuali. Nel suo garage-laboratorio, Carmine crea installazioni multimediali che rispondono alle più fantasiose delle domande: che musica potremmo ascoltare se un giradischi facesse scorrere la testina sui cerchi del tronco di un albero? La moltitudine di piccoli dispositivi meccanici il cui rumore costituisce il brusio di fondo dei nostri uffici (ad esempio, il rumore dei vecchi floppy disk, dei più moderni DVD o delle stampanti) potrebbe diventare l’orchestra che riproduce la hit del momento?

Queste sono solo alcune delle idee che Carmine ha realizzato nel corso della sua attività, assemblando parti di vecchi computer, impianti hi-fi, ricambi di automobili con una manciata di componenti elettronici. Il tutto sostenuto da raffinatissimi telai in legno e altri materiali riutilizzabili che realizza personalmente. Un lavoro paziente che comincia con un’intuizione e si conclude con due occhi spalancati in un’espressione di meraviglia.

https://dslak.it