12 Luglio 2024

Il Tifoso investitore, si’ ma non solo

Entra dalla finestra per abitare la casa del calcio: il disegno di legge 1121, portando con sé il patrimonio legislativo fatto uscire dalla Camera dei deputati, prova a riscrivere le regole della partecipazione dei tifosi al calcio. Si discuterà, in Senato, il testo voluto dai Parlamentari che ambisce a adeguare il nostro paese alle legislazioni straniere che vedono i tifosi partecipi delle sorti della squadra del cuore. Attesa, come recita la legge, la potenza abilitante e coesiva dello sport quale forma di aggregazione sociale, fattore di crescita individuale e collettiva e occasione per la formazione e diffusione di una cultura sportiva autentica e rispettosa dei princìpi di legalità. Sulle spalle di questi giganti valoriali la legge mira a radicare l’idea che il tifoso possa essere titolare di azioni, quote, per partecipare al capitale sociale delle società sportive, novellando il suo ruolo, attraverso la creazione di un nuovo ente: l’ente di partecipazione popolare sportiva. Enti che potranno affiancare le società aventi quale oggetto esclusivo o principale lo svolgimento di attività sportiva a livello agonistico con cui i sostenitori potranno direttamente o indirettamente essere parte della società sportiva. 

Nelle società sportive, il tifoso fa un salto in avanti, secondo le idee che pervadono il testo di legge: il tifoso-investitore. Il modello spagnolo in primis, quello tedesco con altri modi, ispirano il legislatore italiano ed in passato hanno solleticato quello europeo. Che si spinge ad un’opera persuasiva nei confronti degli Stati membri invitandoli a riconoscere lo status giuridico al tifoso. Di cui non c’è traccia nel testo italiano e che invece dovrebbe attraversarlo, riconoscendogli il ruolo di custode della tradizione sportiva, patrimonio materiale e immateriale che l’appartenenza attiva e costruttiva negli anni ha consentito di preservare. Se vuole passare quella finestra dovrà investire, dimenticando il disegno di legge però che il tifoso la casa l’ha costruita e da sempre grazie a lui quella casa si mantiene in buono stato.

About Author