La gloriosa storia di Creta è racchiusa nel Museo Archeologico di Heraklion, dove è esposta la più sensazionale collezione di arte minoica al mondo. La mostra, unica per completezza e bellezza, comprende oltre 15.000 reperti che coprono un arco temporale che va dal Neolitico al periodo greco-romano per un totale di 5.000 anni. I reperti custoditi dal Museo Archeologico di Iraklio sono stati raccolti nel corso di numerosi scavi archeologici effettuati in palazzi, ville, insediamenti, santuari e cimiteri minoici in diverse parti dell’isola e sono stati assemblati dalla fine del 1800. per testimoniare la vivacità della vita economica, sociale e artistica di Creta nel passato. Ceramiche decorate con forme fantasiose, utensili per la casa, armi, sculture di eccezionale livello artistico, oreficeria e affreschi ci fanno intravedere quel mondo che la società moderna ha il compito di proteggere, preservare e studiare.

Il Museo Archeologico di Iraklio organizza anche diverse mostre temporanee per mettere in luce il ricco passato dell’isola del periodo minoico, bizantino e veneziano. I capolavori minoici costituiscono il materiale espositivo più prezioso. L’edificio è composto da 22 vani su due piani. Le collezioni seguono un ordine cronologico e comprendono numerosi rythoi, vasi da libagione utilizzati nelle funzioni religiose, oltre a modelli e ricostruzioni dei principali palazzi minoici. Al secondo piano si trovano i famosi affreschi di Cnosso parzialmente ricomposti.