E la maturità?

Flavia ha 18 anni, sta bene ma potrebbe stare meglio. A differenza dell’anno scorso, ha imparato a convivere con la pandemia: la mascherina la indossa ancora, ma l’ansia è diminuita, così come il peso dello zaino da portare ogni mattina, dato che qualcuno con cui dividere i libri stavolta Flavia ce l’ha.

È il suo ultimo anno di liceo e il mondo che la circonda si impegna quotidianamente a ricordarglielo. Forse una volta data questa benedetta maturità, maggiorenne sarà davvero.

C’è chi le parla dell’elaborato, chi di una possibile versione di greco, chi menziona il tema di italiano e chi la commissione esterna.

Flavia sa che c’è da aspettare per capirci davvero qualcosa, ma intorno a lei sembra che la corsa contro quel tempo, che negli ultimi due anni abbiamo tanto perso, sia ricominciata senza attendere il via.