Oggi ricorre il settantacinquesimo anniversario del Referendum Istituzionale del due giugno del ‘46. Quello che festeggiamo oggi è la scelta con cui un popolo duramente provato dalla guerra e da oltre venti anni di dittatura seppe rivendicare per sé i le libertà e di diritti che gli erano stati a lungo negati.

Oggi vorremmo dedicare questa festa a quelli tra noi che sono nati nella Repubblica Italiana, che vivono, studiano, lavorano insieme a noi ma che non ne fanno ancora parte e non ne godono appieno i frutti.

Il nostro augurio è che venga presto il loro 2 giugno, che venga presto il 2 giugno di tutti. Buona Festa della Repubblica a TUTTI.

Foto di Anna Giordano, testo di Luigi Catuogno.