Il creato che ci circonda non resta a guardare, non si ferma, non si fa da parte, non si arrende; è assiduo nel mostrarci quanto sia insonne e quanto siano gracili le opere umane, al contempo è epifania della bellezza che affascina gli occhi e il cuore. Abbiamo imparato a creare fonti di energia alternative, robot tecnologici, abbiamo inventato internet, eppure, non potremo mai eguagliare la sua potenza. Il creato che ci circonda non può essere posseduto, né dal tempo né dalla malattia.