Il 2020 ha tolto a sagre e convegni la possibilità di potersi svolgere, ma una grossa perdita c’è stata anche nel mondo dei cosplayer che aspettavano le grandi date per i convegni annuali più noti. Le organizzazioni che si occupano di questi mondi hanno dovuto confrontarsi sulla possibilità di esistere o non esistere, di esserci o non esserci e reinventarsi completamente in eventi ibridi tra presenza reale, simbolica e digitale. Sosia, testimonial e impersonator si sono stretti simbolicamente in un nuovo modo di vivere il cosplay nella speranza di ritrovare in questo nuovo anno le storiche tradizioni dell’essere se stesso….e un altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.