L’albero culturale è una struttura leggera di legno e compensato nata il 30 Aprile 2016 da un’ idea del centro Bulgaro Italiano Culturale, con lo scopo di accogliere opere di carattere letterario e/o iconografico a diffusione e rappresentazione della cultura di qualsiasi nazionalità. È situato nella serra delle piante grasse del Parco Mercatello a Salerno.L’albero è metafora della crescita culturale che si nutre da radici profonde ed è sostenuta da un solido fusto (identità nazionale) che gli consente di produrre frutti disponibili per essere assimilati.L’albero è adeguato al ciclo delle stagioni; il ciclo temporale sta a significare che la cultura segue i tempi e quindi è in continua evoluzione.Quest’ albero è destinato a crescere, ad affondare sempre più le sue radici e ad estendere i suoi rami e il resto della chioma. Ognuno può offrire contributi e suggerimenti lasciando le proprie impressioni in un’apposita cassetta postale installata sempre nella serra delle piante grasse del Parco Mercatello.L’associazione “Il Centro Bulgaro Italiano Culturale”, con sede in Salerno alla Via Picenza n.6, è stato fondato il 17 novembre 2015 ed è il primo in Campania. “I Bulgari in Campania sono circa 6.669. È quanto mai necessario dar loro un punto di riferimento”, ci spiega il presidente Kalina BelchevaIl centro, che ha lo scopo di promuovere e realizzare qualsiasi attività di interscambio culturale tra l’Italia e la Bulgaria si propone come specifico punto di riferimento e/ o come struttura di servizio per aziende, imprese, scuole ed università riguardo le traduzioni e eventuali contratti per collaborazioni. E’ possibile inviare contributi progettuali e/o richiedere notizie sulle attività del centro scrivendo alla mail alberoculturale@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.