Le micro e piccole imprese si trovano oggi a dover sostenere un sovraccarico economico ed una conseguente gravissima mancanza di liquidità a causa della pandemia. Il grave pericolo di diffusione del virus ha portato a legittime misure di tutela della salute che hanno determinato come conseguenza il porre i sigilli ad oltre l’80% delle attività commerciali, comportando per queste imprese gravi perdite economiche ed il rischio di non riuscire a riaprire al termine di questa emergenza. I più audaci hanno cercato di trovare soluzioni alternative provando a non perdere la speranza, ma si attendono gli aiuti dall’Amministrazione Comunale. ©Fabio De Michele